Che cos'è "Il libro dei medi"?





È il secondo libro sulla codificazione dello spiritismo, essendo stato pubblicato nel gennaio 1861. Dopo la pubblicazione del libro degli spiriti, nel 1857, Kardec lanciò, nel 58, un piccolo libro intitolato Istruzioni pratiche sulle manifestazioni spiritistiche, che era un saggio per il Libro dei Medi, dopo aver soppresso quello quando lo pubblicò. Il Libro dei Medi riunisce l'insegnamento speciale degli Spiriti sulla teoria di tutti i tipi di manifestazioni, i mezzi di comunicazione con il mondo invisibile, lo sviluppo della medianità, le difficoltà e gli ostacoli che si possono trovare nella pratica dello Spiritismo, costituendo il seguito del libro degli spiriti. Nella parte introduttiva del lavoro, Kardec spiega a cosa è destinato il lavoro, chiarendo che l'esperienza quotidiana porta conferma che le difficoltà e le disillusioni esistenti nella pratica dello spiritismo provengono dall'ignoranza dei suoi principi, essendo soddisfatti nel dimostrare che il suo il lavoro ha prodotto buoni frutti. È naturale sapere che tra coloro che si occupano di Spiritismo, c'è un desiderio di comunicazione con gli Spiriti, che serve il lavoro esattamente per guidare questo percorso, sfruttando alcuni degli studi condotti dal Codificatore, in quanto non è sufficiente appoggiare le dita su un tavolo , per farlo muovere, o tenere una matita, per scrivere. Aggiunge anche che si sbaglia che suppone di trovare nell'opera una ricetta universale e infallibile per formare medium, poiché, mentre ognuno porta in sé il germe delle qualità necessarie per diventare un medium, i potenziali esistono in gradi diversi e il loro sviluppo dipende cause che non possiamo verificare a piacimento. Dice che l'obiettivo del lavoro è quello di indicare i mezzi di sviluppo della facoltà medianica, nella misura in cui le disposizioni di ciascuno consentono, e, essenzialmente, di condurre all'uso utile della medianità, quando esiste. Sappiamo che le manifestazioni medianiche crescono continuamente in tutto il mondo, non solo all'interno delle attività spiritistiche, diventando sempre più importanti per comprendere i fenomeni e le loro peculiarità. Il Libro dei Medi, sebbene sia stato scritto più di cento anni fa, è estremamente aggiornato e nessun altro lavoro lo ha superato oggi, essendo certamente un trattato basato sulla ricerca e sull'esperienza scientifica, oltre al prezioso contributo teorico degli Spiriti nella spiegazione di numerosi problemi che sono ancora inaccessibili alla ricerca scientifica, motivo per cui il libro è raccomandato a tutti coloro che sono disposti a comunicare con il mondo spirituale.

2020 © Todos direitos reservados Conhecendo o Espiritismo