Che cosa sono la prova dell'esistenza di Dio?


La prova dell'esistenza di Dio è un assioma: "non c'è alcun effetto senza una causa, tutto questo è non il lavoro dell'uomo è l'opera di Dio". Essendo la causa primaria di tutte le cose, la fonte di tutto ciò che esiste, il fondamento su cui poggia l'edificio della creazione, Dio è anche il punto che dobbiamo considerare, prima di tutto.


C'è ogni giorno, un'immensità di cui la causa non è nell'umanità, con l'umanità impotente per la loro produzione, o anche per spiegare gli effetti. Appena la causa è sopra l'umanità. È questo che è chiamato Dio, Geova, Allah, Fo-Hi, grande spirito ecc.


Gli effetti prodotti a caso, così casuali. La verità è che dall'organizzazione dell'insetto più piccolo per la legge che disciplina i mondi che circolano nello spazio infinito dell'universo, tutto attesta e dimostra una combinazione perfetta e può provenire soltanto da un'intelligenza divina e superiore che supera tutti combinazioni e poteri umani. La causa è quindi estremamente intelligente.


Nel libro gli spiriti[1], Kardec domanda "dove si possono trovare prove dell'esistenza di Dio?". La spiritualità risponde che un assioma che applichiamo alla nostra scienza, che deve essere effetto senza una causa, quindi cercando la causa di tutto ciò che non è opera dell'uomo, nostra ragione risponderà. Kardec aggiunge che di credere in Dio, basta lanciare la vista sulle opere della creazione, perché nella misura che l'universo esiste, ha una e dubitare dell'esistenza di Dio è lo stesso come negare di essere qualsiasi effetto una causa e accettare che nulla è in grado di fare un po ' cosa. Lo spirito di Raniranee, il commento sulla domanda numero 04 dice:


L'esistenza di Dio si esprime sempre più, con queste tonalità abbagliante in tutta la letteratura umana, mostrando e facendo sentire a tutti i popoli che il creatore è più vicino a noi che siamo uno da altro. Egli è la ragione per la nostra vita e conclude che ha una forma definita ed è in grado di prendere tutte le dimensioni, in proporzione alle esigenze di ogni creatura. Dio è in cima, ma fino a un minimo, a condizione che ci sia urgenza in prova delle sue qualità di sensi acuti dell'anima [enfasi aggiunta]. [2]


Così, quando si guarda intorno a te, le opere di natura, riconosce la creatura di essere no che non superi i limiti dell'intelligenza umana più potente. Se l'uomo può produrre, è perché essi sono il prodotto di un'intelligenza superiore all'umanità, a meno che essa sostiene che non esiste alcun effetto senza una causa. L'esistenza di Dio è una realtà, testimonia non solo la rivelazione come prova dei fatti.


La sensazione istintiva che tutti gli uomini hanno dell'esistenza di Dio è anche una prova che esiste e una conseguenza del principio che non esiste alcun effetto senza una causa. Quel sentimento non è il risultato di un'educazione, un risultato di idee acquisite, perché è universale, anche tra i selvaggi, ai quali è stato dato alcun insegnamento su di esso.


Uno può mettere in discussione se non la causa principale della formazione delle cose sarebbe in proprietà intima della materia. Riflettiamo. Sarebbe sempre una causa primaria e assegnare a queste proprietà sarebbe prendere effetto per la causa, considerando che sono tali proprietà anche un effetto.


Se non è possibile assegnare anche il primario di formazione per una fortuita combinazione della materia, cioè, casuale. Questo non è possibile, nella misura in cui possibilità è cieco e non può produrre gli effetti che produce intelligenza. Smart casuale non sarebbe più un colpo di fortuna. "E, inoltre, qual è la probabilità? Niente. E niente non esiste." [3]


[1] KARDEC, Allan. Il libro degli spiriti. 93 ed. Brasília: FEB 2013. D. 4. p. 56. [2] il libro di spiriti rivisto dallo spirito Raniranee. Disponibile presso: < https://bit.ly/2N4WZPo > acceduto a sopra: 19 giugno 2018. [3] KARDEC, Allan. Il libro degli spiriti. 93 ed. Brasília: FEB 2013. D. 08. p. 57.

2020 © Todos direitos reservados Conhecendo o Espiritismo